La Psicoterapia individuale sistemica pone al centro dell’attenzione l’individuo e le sue relazioni.

Il disagio psicologico di un individuo può manifestarsi in modo generalizzato, mentre più spesso si presenta con diversa intensità nei contesti relazionali a cui la persona appartiene.

A volte si avvertono problemi ricorrenti sul lavoro, o in famiglia o nella relazione di coppia. Questi possono mettere l’individuo in una condizione critica e ripetitiva.

Nell’approccio sistemico l’individuo viene aiutato a comprendere i modelli relazionali alla base dei comportamenti che creano sofferenza.

A cosa serve la Psicoterapia individuale?


L’obiettivo della terapia individuale sistemica è di “osservare” se stessi e i propri contesti di appartenenza con “nuove lenti”, grazie al contributo del terapeuta, il quale si offre come “allenatore” e “supervisore” del proprio cliente, valorizzandone e sfruttandone le potenzialità.

L’individuo è esperto di se stesso e delle proprie relazioni. Può così contribuire alla creazione del proprio cambiamento.

La terapia sistemica classica prevede il coinvolgimento di tutta la famiglia (talvolta vengono coinvolti anche i membri della famiglia allargata, come i nonni o persone particolarmente significative nella storia del sistema).

Attualmente, invece, le domande di psicoterapia sono spesso individuali, così ad essere coinvolto è il singolo individuo, ma l’obiettivo del terapeuta è di conoscere il mondo relazionale della persona e i contesti di cui fa parte. Sarà così possibile migliorare la posizione dell’individuo, ossia il ruolo che svolge nelle relazioni e risolvere la problematica in questione.

Le relazioni sono quindi in primo piano, ma naturalmente non vengono tralasciati pensieri, emozioni, storie e vissuti legati alla dimensione individuale.

Quali sono le premesse?

Si ritiene che una riorganizzazione nei comportamenti interpersonali e nei vissuti individuali relativi alle altre persone possa non solo correggere errori e incomprensioni, ma anche favorire la scoperta e l’impiego di nuove risorse, capaci di migliorare non solo i sintomi, ma anche la qualità della vita.

Può essere utile quando…

  • Ci si trova in un momento difficile della propria vita
  • Si ha bisogno di un nuovo punto di vista
  • Si ha a che fare con una difficoltà relazionale (di coppia, in famiglia, al lavoro, ecc)
  • Emerge un problema in famiglia
  • Si è in presenza di un evento grave
  • Sono presenti alcuni disagi fisici

Tempi e modalità per la Psicoterapia individuale

La psicoterapia sistemica individuale si configura come una terapia “breve”, che si risolve in un numero limitato di sedute. Gli incontri sono di solito a cadenza settimanale in una prima fase, successivamente diventano a cadenza quindicinale o mensile.

I colloqui hanno durata di un’ora.

“L’illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un’unica realtà”
Paul Watzlawick